Archivio - 09 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14

Vademecuum - 10 | 11 | 12 | 13 | 14

Le nostre news

STAGIONE 2010 - AUGURI 2011 - SALUTO DEL PRESIDENTE

29.12.2010

STAGIONE 2010 - AUGURI 2011 - SALUTO DEL PRESIDENTE

Cari appassionati ciclisti, atleti, tecnici, dirigenti, sportivi tutti.
Si sta concludendo anche il 2010 ed ancora una volta il ciclismo altoatesino ha dimostrato la sua grande forza.
Se il 2009 ci aveva permesso di gioire per le splendide maglie iridate conquistate dalla coppia Kerschbaumer e Lechner, oltre alla fantastica stagione di Claudia Schuler, ecc., l’anno che si sta per chiudere ci ha riservato altre gioie.
Eva Lechner e Gerhard Kerschbaumer hanno confermato il loro eccezionale livello tecnico; Eva ha addirittura vinto la sua prima gara di Coppa del Mondo, mentre Gerhard, pur con gli alti e bassi del salto nel buio determinato dall’esordio nella nuova categoria, s’è confermato come il miglior atleta mondiale del primo anno tra gli Under 23.
Insieme hanno conquistato la medaglia d’argento ai Campionati Europei di Haifa (Isr), coadiuvati dall’autentica sorpresa dell’anno: il bolzanino della Tiroler Radler, Maximilian Vieider.
Tre altoatesini su quattro, per formare un quartetto azzurro protagonista di una splendida prestazione, guidato da una altro altoatesino, Hubert Pallhuber, tecnico di grande quotazione internazionale.
Lo stesso Vieider, poi, ha bissato la medaglia d’argento anche nella gara individuale, l’elenco dei suoi risultati 2010 sarebbe veramente lungo da citare.
Per rimanere ancora alle maglie azzurre protagoniste in campo internazionale ai Campionati Europei e Mondiali, come non pensare poi a Julia Innerhofer, Judith Pollinger ed Evelyn Staffler, per formare un sestetto di assoluto valore di pura estrazione altoatesina, a cui doverosamente deve aggiungersi il nome di Mike Felderer, a conferma di come, soprattutto nel settore fuoristrada, la nostra filosofia di popolazione sportiva, concorra a formare un tessuto sociale che raggiunge valori di vertice.
In mezzo a tutto ciò anche due autentiche sorprese, le maglie blu stellate di Campioni d’Europa conquistate dai pusteresi Hartmann Stifter e Josef Stephan Hofer.
In campo nazionale possiamo gioire per aver raggiunto altri ambiziosi traguardi, ben 11 maglie tricolori sono sulle spalle dei nostri ragazzi a conferma dello splendido lavoro compiuto dalle rispettive società di appartenenza e dai tecnici in esse operanti e, non solo nel MTB, ma anche su strada e nel BMX.
Eva Lechner per tre volte, Maximilian Vieider, Anna Zita Stricker, Greta Weithaler, Andrea Dori, la Staffetta Giovanile Relay (Beltain Schmid, Paul Oberrauch, Michael Obberrauch, Greta Weithaler), Marina Ilmer, Alois Vigl, Stefano Cavalli, questi sono i componenti della pattuglia tricolore, che hanno arricchito la bacheca 2010 con le maglie di Campioni d’Italia.
Dagli atleti di punta arriviamo poi ai ragazzi protagonisti della Coppa Italia Giovanile, dei Campionati Triveneti, dei Campionati Provinciali, comprendendo anche i Giovanissimi che hanno brillato al Meeting di Roma, quale segno confortante di una continuità proiettata nel futuro.
Tutto questo grazie al grandissimo lavoro delle nostre società, dei tecnici, delle commissioni, e delle strutture operative, che corrispondono al Mountainbike Center, al Centro Pista, al Centro di Ciclocross, al Centro BMX, per confermare il valore dell’intero movimento ciclistico del nostro Comitato, da rapportare necessariamente con la consistenza numerica e l’orografia della nostra Provincia, un dato questo che non mi stancherò mai di ricordare.

I numeri delle società e dei tesserati confermano sostanzialmente il livello del 2009; il numero delle società affiliate è identico all’anno precedente, in linea generale c’è da essere soddisfatti, anche se da qualche settore pervengono segnali di palese difficoltà, talvolta di regresso, imponendoci di prestare molta attenzione a questi fenomeni ormai non isolati, di lavorare duramente, di investire con convinzione e con fiducia; mi riferisco principalmente al settore strada, pista e ciclocross.
Sono molto fiducioso e sono certo che le nostre società sapranno attuare tutti gli accorgimenti necessari per riportare anche questi settori ai livelli più consoni per il nostro movimento, in linea con la tradizione espressa nel recente passato.

Probabilmente il settore che evidenzia i maggiori problemi è quello organizzativo. Anche qui abbiamo grandi esempi di altissimo livello organizzativo, rappresentati da manifestazioni di assoluto valore internazionale, come la Maratona dles Dolomites, la Dolomiti Superbike, il Giro Cicloturistico delle Dolomiti e la recente Sellaronda Hero.
Le manifestazioni agonistiche nel settore MTB, legate alla Südtirol Cup hanno un po’ segnato il passo, qui però arrivano segnali confortanti in vista della prossima stagione 2011.
Le difficoltà maggiori arrivano dall’attività di base su strada e pista, dove registriamo una emoraggia sempre più accentuata in tutte le categorie, evidenziata soprattutto dai numeri negativi delle categorie esordienti ed allievi. Qualche segnale preoccupante arriva anche dal settore del ciclocross, per il quale ci sarebbe da aspettarsi una più convinta partecipazione da parte delle società operanti nel MTB.

In quest’ottica sarà importante coinvolgere quante più società possibile nel progetto in atto proiettato verso l’organizzazione dei Campionati Italiani di Ciclocross 2011/2012 a Safety Park, che il Consiglio Federale ha assegnato al nostro Comitato, e per il quale abbiamo già importanti segnali di sostegno da parte dei nostri Enti istituzionali (Regione, Provincia, Comune di Bolzano).
Per il resto il 2010 ha rappresentato un anno di consolidamento delle iniziative già avviate nell’anno precedente:
- E’ stata confermata l’estensione del massimale assicurativo fino ad € 5.500.00,00 a favore di tutte le società e tesserati.
- Il sito internet del Comitato gode di grande favore ed attenzione, con numero di visitatori in costante aumento, anche se dobbiamo ancora risolvere il problema della traduzione in lingua tedesca.
- E’ in atto la collaborazione con il G.S. Altair per l’utilizzo del campo di allenamento per il ciclocross alle spalle dell’aeroporto di Bolzano.
- Abbiamo ripetuto l’iniziativa promozionale “Pinocchio in Bicicletta”, che quest’anno ha coinvolto 7 scuole cittadine
- Con la partecipazione del Presidente Federale Renato Di Rocco è stata sottoscritta la convenzione con l’Istituto L. Einaudi, programma Olympia; un programma finalizzato a dare un’importante sbocco lavorativo agli studenti di quell’istituto, proponendo la qualificazione del Maestro di MTB – accompagnatore turistico.

Il 2010 è stato ancora un anno molto intenso, pieno di impegni, che ha lasciato pochissimi spazi vuoti, ben ripagato però dalle enormi soddisfazioni poc'anzi descritte.
S'è cercato in tutti i modi di dare impulso a tutta l'attività ciclistica provinciale, in questo contesto un doveroso ringraziamento va indirizzato a tutti i collaboratori, a tutti gli appassionati che, disinteressatamente, si sono messi a disposizione con unità di intenti.

Un grazie particolare a ULI, la preziosa custode di tutti i segreti del nostro movimento, ormai riferimento unico per ogni società.
Quanto brevemente illustrato poc’anzi è stato possibile solo grazie al lavoro svolto dalle società e dei loro appassionati dirigenti; grazie all'impegno degli atleti; grazie all’aiuto arrivatodagli Enti e dagli Sponsor che ci hanno sostenuto. A tutti loro inviamo i più calorosi ringraziamenti, uniti ai migliori auguri di un prospero ANNO 2011 ancora ricco di prosperità e soddisfazioni.

Grazie ancora a tutti, con un arrivederci al 15 Gennaio 2011, tutti insieme per festeggiare i nostri Campioni, i nostri atleti, le nostre società

Il Vostro Presidente
ANTONIO LAZZAROTTO

Pinocchio in bici
I nostri partner