Logo FCI Alto Adige
Mtb

Pioggia di big alla Hero Südtirol Dolomites di sabato 15 giugno

Si respira aria di impresa in vista della 14esima edizione di quella che fin dall’esordio è stata definita come la maratona di mountain bike più dura al mondo. Stiamo parlando di Bmw Hero Südtirol Dolomites che sabato 15 giugno 2024 tornerà a dare grande spettacolo.

La partenza è confermata per le ore 7.10 dal centro di Selva Gardena, quando verrà dato il via agli atleti che, anche quest’anno, confermano l’internazionalità della competizione. Attesi infatti biker provenienti da 5 continenti, in rappresentanza di 45 nazioni che si metteranno alla prova sui due iconici percorsi di 86 km (4.500 m di dislivello) e 60 km (3.200 m di dislivello), a cui si aggiunge il nuovo percorso di 71 km (4.100 m di dislivello).

Pioggia di big: al via Rabensteiner, Stiebjahn, Paez e Morath

Nella lista dei nomi che saranno sulla linea di partenza sono presenti i più importanti e promettenti nel panorama della mountain bike internazionale, nonché capofila dell’attuale ranking mondiale Uci sulla distanza marathon.
Iniziamo con gli uomini, impegnati sul percorso da 86 km, dove ha confermato una triade di alto livello: l’altoatesino Fabian Rabensteiner, attualmente primo nel ranking Uci e neo campiono italiano; con lui il numero due e tre della graduatoria, ovvero il tedesco Simon Stiebjahn e l’italiano Samuele Porro. Non poteva mancare l’Hero per antonomasia Leonardo Paez: il colombiano, già vincitore della competizione ben 8 volte e al 5° posto nel ranking Uci, non nasconde il desiderio di scrivere ancora una volta il proprio nome nell’albo d’oro della competizione. Da citare altri atleti che già conoscono la gara per precedenti podi conquistati: il tedesco ed ex iridato Andreas Seewald e il ceco Martin Stosëk.
Grande l’attesa anche per la sfida al femminile che si terrà sul percorso da 60 km. C’è attesa per la prima partecipazione alla Hero Dolomites di Vera Looser, campionessa nazionale della Namibia e attualmente prima nel ranking internazionale Uci. Accanto a lei non potrebbe mancare Adelheid Morath, la vincitrice delle ultime due edizioni di Hero Dolomites – e 4° nel ranking UCI di questa stagione - che punta a un’importante tripletta. Confermata presente Claudia Peretti, nuova campionessa italiana. Al via anche l’enfant du pais Sandra Mayrhofer, l’altoatesina che si divide tra mountain bike e triathlon.

Una leggenda tra gli "Heroes": Peter Sagan

Tra gli atleti al via di 2024 Bmw Hero Südtirol Dolomites uno dei nomi che hanno fatto la storia del ciclismo internazionale: Peter Sagan. Il tre volte campione iridato su strada - oggi portacolori del Specialized Factory Racing – ha infatti confermato la propria presenza, in una partecipazione che sancisce come lo slovacco voglia tornare a pedalare, proprio come nei suoi esordi, in mountain bike.
Confermata anche la partecipazione di Marco Aurelio Fontana che con Sagan riporterà tutti gli appassionati alla memorabile sfida che li vide impegnati nella gara XCO ai Giochi Olimpici di Rio nel 2016.
La Hero 2024 vedrà anche il ritorno di uno dei nomi storici della mtb internazionale: dopo la sua partecipazione nel 2019, confermata anche la presenza di Ned Overend, primo campione del mondo UCI mountain bike, nella specialità cross country.

La Hero in più della metà del mondo

Le più importanti emittenti televisive sportive internazionali e piattaforme digitali trasmetteranno le gesta degli eroi Bmw Hero Südtirol Dolomites in 118 paesi in quattro continenti. In Italia, la Hero Dolomites sarà in diretta su Raisport, sabato 15 giugno dalle 10.00 alle 12.30. Inoltre, la gara sarà trasmessa in diretta sul sito ufficiale della Hero Series: www.heroworldseries.com. Highlights e clip digitali saranno disponibili sulla piattaforma gratuita Eurosport e Gnc (Global Cycling Network) a livello globale.
Per informazioni: www.herodolomites.com

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,562 sec.

Cerca nelle news